Arrivo
Partenza
Previsioni meteo
Domani venerdì sabato domenica
H H H H
0 / 9° -1 / 9° 1 / 10° 2 / 8°
altri informazioni
Last Minute: Batticuore - giorni di benessere in inverno Lastminute

Escursioni in Alto Adige

stripe

Aschbach - Monte S.Vigilio - Malga di Naturno

Dislivello 560 m
Tempo di percorrenza 4:00 h
Percorso
Aschbach (1.362 m) - Cima Lavazzé - Monte S.Vigilio (1.793 m) - Malga di Naturno (1.922 m) - Aschbach (1.362 m)
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto, settembre
Info
Laghetto "Pozza Nera", chiesetta di Monte S.Vigilio, malghe pittoresche
CartinaCartina del percorso

Partiamo con il bus turistico da Naturno, diretti alla stazione a valle della funivia "Aschbach", che ci porterà in località Riolagundo, ubicata sopra Rablà ad un´altitudine di 1.362 m. L´escursione è diretta prima verso Merano fino alla Cima Lavazzé e al Laghetto Pozza Nera (1.750 m), dove ci godiamo un breve momento di calma. Si procede passando davanti allo Seehof, fino ad arrivare alla chiesetta di Monte S. Vigilio, da cui deriva il nome del passo. Proseguiamo l´escursione diretti alla Malga di Naturno. Durante il percorso troviamo un bel prato, che ci invita a fare una pausa. È prevista una sosta in una trattoria anche alla Malga di Naturno. Prendiamo poi la via del ritorno scendendo dolcemente verso Riolagundo.

Morter - Rautwaal- Castel Montani di Sopra

Dislivello 200 m
Tempo di percorrenza 3:30 h
Percorso
Morter - Rautwaal - Rovine di Castel Montani di Sopra - birreria di Laces - Rovine di Castel Montani di Sotto - Morter
Apparecchiatura
Si consiglia di indossare scarpe con suola di gomma intagliata e una leggera giacca impermeabile
Mesi delle escursioni
marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre
Info
Castel Montani di Sopra (luogo di ritrovamento del canto dei Nibelunghi), idilliaco sentiero del Bergwaal, Cappella di S. Stefano
CartinaCartina del percorso

Partiamo in auto alla volta di Morter, posta all´imbocco della Val Martello. Qui camminiamo per circa 20 minuti salendo verso la "Croce del Tempo" (Wetterkreuz) e raggiungiamo velocemente il sentiero Rautwaal, che ci conduce quasi all´interno della valle verso il ruscello Plima. Seguiamo ora per un breve tratto il letto del ruscello Plima, attraversiamo la strada addentrandoci in Val Martello e camminiamo per alcuni minuti salendo verso la collina della fortezza di Castel Montani di Sopra, dove ci concediamo una meritata sosta. L´escursione continua sul sentiero del Neuwaal, dove ormai non scorre più acqua. Sul nostro percorso troviamo però una roccia dove sono stati incisi nomi e date, nonché due autoritratti eseguiti da un "Waaler", un guardiano dei Waal, le antiche rogge destinate all´irrigazione. Arriviamo ora alla birreria di Laces, adibita oggi a piccola trattoria, anche se un tempo era una vera e propria fabbrica di birra. La birra prodotta veniva conservata in grotte da cui fuoriusciva per tutto l´anno un flusso costante di aria fredda. Percorrendo il sentiero del Mareinwaal giungiamo finalmente alle rovine di Castel Montani di Sotto e attraverso i frutteti ritorniamo a Morter. L´arrivo all´hotel è previsto verso le ore 16.30.

S. Martino - Vista sulle Dolomiti - St. Martin Alpl

Dislivello 200 m
Tempo di percorrenza 2:00 h
Percorso
Stazione a valle (639 m) - S. Martino al Monte (1.740 m) - "Dolomitenblick" (1.950 m) - St. Martin Alpl (1.950 m) - Parcheggio
Apparecchiatura
Sono necessari scarponi da trekking alti oltre la caviglia, un leggero equipaggiamento da trekking, protezione solare, binocolo
Mesi delle escursioni
maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre
Info
Escursione per sentieri in mezzo al bosco, con numerose belle viste
CartinaCartina del percorso

Ci si dirige con la propria auto al parcheggio della stazione della funivia nel paesino montano di "S. Martino al Monte", presso Laces. Raggiunto il paesino, ammiriamo brevemente la chiesa, edificata tanto arditamente sul ripido pendio. Cominciamo poi l´escursione su un sentiero che sale dolcemente attraverso un bosco di larici, fino ad una radura dal nome "Dolomitenblick" (vista Dolomiti). Come suggerisce già il nome, in condizioni climatiche ottimali, da qui si gode di una splendida vista sulle Dolomiti. Restiamo qui anche a rifocillarci per il pranzo. Ben riposati e dopo avere rinnovato le nostre energie, imbocchiamo la via del ritorno in direzione St. Martin Alpl e poi scendiamo verso il parcheggio.

Covelano - Frutteti - Laces

Dislivello 20 m
Tempo di percorrenza 2:30 h
Percorso
Covelano (755 m) - Morter - birreria di Laces
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
marzo, aprile, maggio, settembre, ottobre, novembre
Info
Splendidi frutteti, trattoria tipica. Escursione raccomandata soprattutto ad aprile, quando sbocciano i fiori di melo: un´esperienza unica.
CartinaCartina del percorso

Si parte con la propria auto alla volta di Covelano. Da lì iniziamo la nostra escursione diretti a Morter, attraversando gli splendidi frutteti fino a giungere alla birreria di Laces, dove si può anche fare una simpatica sosta tutti insieme. L´autobus di linea ci riporta da Laces alle nostre auto a Covelano.

Sentiero panoramico di Coldrano, Coste di Annaberg

Dislivello 200 m
Tempo di percorrenza 2:00 h
Percorso
Coldrano (650 m) - Coste di Annaberg (1.060 m) - Tiss
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
marzo, aprile, maggio, settembre, ottobre, novembre
Info
Sentiero panoramico con una bella vista sulla bassa e media Val Venosta
CartinaCartina del percorso

Si raggiunge Coldrano con la propria auto, all´imbocco del sentiero panoramico. Si inizia ora a camminare, salendo sempre dolcemente sulla strada panoramica verso le Coste di Annaberg. Da questi prati idilliaci si gode di una bella vista sulla valle sottostante. Si notano particolarmente gli appezzamenti di terreno ancora divisi in piccoli lotti sul versante opposto della valle. Facciamo una piccola sosta per rifocillarci. Proseguiamo quindi la nostra escursione scendendo verso la località di Tiss e ritorniamo poi a Coldrano.

Hasenöhrl (L´Orecchia di Lepre)

Dislivello 1316 m
Tempo di percorrenza 7:30 h
Percorso
Malga di Laces (1.715 m) - Malga di Tarres (1.940 m) - Zirmraunhütte (2.251 m) - Hasenöhrl (3.256 m) - Zirmraunhütte (2.251 m) - Malga di Tarres (1.940 m) - Malga di Laces (1.715 m)
Apparecchiatura
Scarponi da montagna alti, protezione contro pioggia e/o sole, pullover, bastoni telescopici
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto, settembre
Info
Vista meravigliosa
CartinaCartina del percorso

Si parte con la propria auto alla volta del parcheggio sottostante la Malga di Laces, da dove iniziamo la nostra escursione sul sentiero della malga, salendo fino al limite del bosco. Si procede oltre su ripidi sentieri fino alla zona antistante il Kuppelwieserferner. Vi giriamo attorno in direzione occidentale. Per compiere l´ultimo tratto di ascesa che ci porta alla vetta è necessario attraversare un macereto. Una volta conquistata la vetta, si gode di una splendida vista sul gruppo Ortles, la Val Venosta e a sud sul gruppo del Brenta. La discesa avviene sullo stesso sentiero

Luogo di ritrovamento dell´Ötzi, l´uomo del Similaun, Giogo Tisa

Dislivello 400 m
Tempo di percorrenza 5:00 h
Percorso
Grawand (3.200 m) - Hochjochferner (circa 250 m) - Giogo Tisa (3.279 m) - Luogo di ritrovamento dell´Ötzi - Rifugio Similaun - Lago Vernago (1.690 m)
Apparecchiatura
Robusti scarponi da montagna in cuoio, giacca antivento/impermeabile, pullover, cappello e guanti, occhiali da sole, crema solare, eventualmente bastoni telescopici. L´equipaggiamento tecnico (ramponi e imbracature) viene normalmente messo a disposizione dalla guida alpina.
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto
Info
Bella vista panoramica, luogo di ritrovamento dell´Ötzi, bella escursione tra i ghiacciai. Per effettuare questa escursione è indispensabile essere accompagnati da una guida alpina!

Ci si dirige con la propria auto a Maso Corto. La funivia del ghiacciaio ci porta fino a Grawand (3.200 m). Scendiamo ora verso lo Hochjochferner (circa 250 m) e, assicurati da una fune, riprendiamo a salire attraverso un bel paesaggio di ghiacciai, fino a raggiungere il Giogo Tisa (3.279 m). Il luogo di ritrovamento della mummia dell´uomo proveniente dal ghiaccio vissuto 5.300 anni fa, per raggiungere la quale dobbiamo ora scendere per un breve tratto, è contrassegnato da una piramide di pietra. Dopo una breve sosta ci rimettiamo in marcia e giungiamo al Rifugio Similaun, dove ci possiamo fermare per una meritata pausa. Ritorniamo attraverso la Valle di Tisa fino al Lago Vernago e con l´autobus di linea raggiungiamo le nostre auto.

Malga Leiter - Parcines

Dislivello 300 m
Tempo di percorrenza 4:30 h
Percorso
Malga Leiter (1.550 m) - Hochganghaus (1.839 m) - Parcines (1.100 m)
Apparecchiatura
Si raccomanda di indossare scarponi da trekking alti fino alle caviglie con suola antiscivolo, di equipaggiarsi per proteggersi da pioggia e sole, e di portare un pullover
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre
Info
Malghe tradizionali, vista panoramica
CartinaCartina del percorso

Si raggiunge con la propria auto la stazione a valle della seggiovia a Lagundo. Dopo avere lasciato le nostre auto al parcheggio, saliamo con la telecabina fino alla Malga Leiter, ubicata in una splendida posizione. Da qui proseguiamo la nostra marcia fino al Rifugio Casa del Valico, dove ci concediamo una sosta tranquilla. Lasciamo vagare il nostro sguardo sul parco naturale Gruppo del Tessa, ammirando lo splendido panorama, che ci circonda a 360 gradi. Si procede ora verso il Rifugio Nassereto, dove, se lo si desidera, si può anche prevedere una sosta prima di rimettersi in marcia verso lo Steiner. Da lì la telecabina ci riporta verso Parcines, che raggiungiamo con l´autobus di linea per arrivare poi alle nostre auto.

Malga di Tarres - Hoher Dieb

Dislivello 800 m
Tempo di percorrenza 6:00 h
Percorso
Malga di Tarres (1.940 m) - Rifugio Zirmraunhütte (2.251 m) Laghetti Kofelraster (2.405 m) - Hoher Dieb (2.730 m)
Apparecchiatura
Scarponi da montagna alti, protezione contro pioggia e/o sole, pullover, bastoni telescopici
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto, settembre
Info
In questa escursione si attraversano i prati della malga, si raggiungono i Laghetti di Kofelraster circondati dalle splendide rose alpine, si gode del panorama dalla vetta sulla Val d´Ultimo - le Dolomiti del Brenta - Catinaccio
CartinaCartina del percorso

Si raggiunge con la propria auto la stazione a valle della Malga di Tarres. La seggiovia ci conduce alla Malga di Tarres (1.940 m), da cui si prosegue per i prati della malga fino a quando non si giunge al rifugio Zirmraunhütte (2.251 m). Il nostro traguardo successivo sono i Laghetti di Kofelraster (2.405 m), che conquistiamo su una pendenza moderata. I laghetti alpini, in splendida posizione, sono circondati da un manto di rose alpine. Dopo circa 50 minuti di ascesa raggiungiamo la vetta dell´Hoher Dieb, che ci regala una vista stupenda sulla Val d´Ultimo, a sud sulle Dolomiti del Brenta e a sud-est su Catinaccio. Scendiamo percorrendo lo stesso itinerario.

Sentiero della meditazione di Naturno

Dislivello 220 m
Tempo di percorrenza 2:00 h
Percorso
Kellerbach (570 m) - Masi Platzer (770 m) - Waldschenke
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
maggio, giugno, settembre
Info
Escursione attraverso boschi di abeti rossi, particolare organizzazione del sentiero
CartinaCartina del percorso

Si raggiunge con l´auto il versante sud della valle in cui è situata Naturno, sopra i campi sportivi. Qui inizia il sentiero della meditazione, che è stato tracciato in occasione del nuovo millennio. Il sentiero si snoda parzialmente a serpentina su una leggera salita. Lungo il sentiero si raggiungono 15 punti di meditazione, che rappresentano diverse tappe della vita di Gesù. Alcuni si trovano in corrispondenza di bellissimi scorci panoramici. Dopo esserci lasciati alle spalle la salita verso i masi Platzer lungo il sentiero della meditazione, ci concediamo una sosta presso il maso Schwarzplatz. Si prosegue quindi attraverso i prati di Schwarzplatz con vista su Naturno e si segue poi il sentiero nel bosco, che scende leggermente fino alla Waldschenke (osteria del bosco) e che ci riporta alle nostre auto.

I castelli del Sonnenberg: Juval - Waalweg Castelbello

Dislivello 100 m
Tempo di percorrenza 3:00 h
Percorso
Juval (800 m) - Ciardes (700 m) - Castelbello (580 m)
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
marzo, aprile, maggio, settembre, ottobre, novembre
Info
Visita di Castel Juval, che ospita pezzi d´esposizione di diverse culture e religioni, visita dei Waal, i tradizionali canali di irrigazione.
CartinaCartina del percorso

Ci dirigiamo con l´autobus di linea fin sotto Castel Juval. Dopo una breve salita al castello, partecipiamo ad una visita guidata all´interno di esso (collezione d´arte, collezione tibetica, galleria fotografica dedicata alla montagna, collezione di maschere). Proseguiamo dal castello sul Waalweg di Ciardes in direzione Castelbello, circa 200 m al di sopra del fondovalle dell´Adige, su un sentiero pianeggiante ad alta quota. I sentieri Waalweg si delineano parallelamente ai canali di irrigazione scroscianti che affiancano il sentiero e distribuiscono l´acqua nei campi. Ci concediamo una pausa presso una bella trattoria tipica. Tappe successive dell´escursione: dimora di Kasten e Castelbello. Si fa ritorno alle auto con l´autobus di linea.

Valle di Fosse - Maso Gelato

Dislivello 400 m
Tempo di percorrenza 3:00 h
Percorso
Jägerrast 1.676 m - Maso Gelato 2.069 m - Jägerrast - nel cuore del parco naturale Gruppo del Tessa
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto, settembre
Info
Facile escursione tra le malghe con uno scenario naturale unico nel suo genere, terreni di malghe, boschi di larici - a metà giugno si può ammirare la fioritura dei prati delle malghe e alla fine di giugno i rododendri in fiore, si raccomanda di non scordare il binocolo per osservare gli animali selvatici!
CartinaCartina del percorso

Con l´auto si raggiunge la Val Senales e, poco dopo avere imboccato la strada in direzione "Monte S. Caterina", si svolta a destra in Valle di Fosse. Dopo una ventina di minuti si raggiunge il parcheggio dell´hotel Jägerrast. Da questo punto si procede a piedi sul largo sentiero di ghiaia leggermente in salita, addentrandosi nella valle. Meravigliosi manti di rose alpine e coloratissimi prati di malga ci accompagnano in questa escursione. Dopo circa 1 ora di marcia si raggiunge la trattoria di Mitterkaser e subito dopo la malga Rableit. Fino a poco tempo fa, entrambe le malghe erano coltivate ancora tutto l´anno. Sui verdi pendii alpini si possono spesso ammirare i camosci. La valle si dispiega, regalandoci la vista di maestosi prati di malghe e boschi di larici. Dopo 50 minuti si raggiunge la trattoria di Maso Gelato, all´estremità finale della valle. A nord, la valle è delimitata dal crinale principale delle Alpi Venoste con l´Hoher Wilde (3.450 m) e a sud dal Gruppo del Tessa con l´Hoher Weiße e la Cima Tessa. Qui si possono ammirare anche le marmotte.

Sentiero panoramico: Naturno - Parcines

Dislivello 100 m
Tempo di percorrenza 3:00 h
Percorso
Naturno - sentiero panoramico - Happichlhof - Naturno
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
marzo, aprile, maggio, settembre, ottobre, novembre
Info
Frutteti, splendido panorama
CartinaCartina del percorso

Il punto di ritrovo è l´Hotel Preidlhof, da cui si parte passando per il "Graben" (fossa) e costeggiando i campi da tennis alla volta della passeggiata Vogeltennpromenade. Seguiamo poi il cartello "Sentiero panoramico n° 91" in direzione Parcines. Continuando a camminare tra i frutteti, giungiamo ai masi Mair auf Thum, Rautner e Hafling. Presso Runsthof attraversiamo il Rio Lahn e seguiamo poi il sentiero panoramico, salendo e scendendo lievemente, per superare poi il maso Pardell. Arrivati al maso Happichl ci concediamo una sosta per pranzare. Nuovamente rifocillati, si riprende la marcia ai piedi del Sonnenberg, lungo i masi Schmelchhof, Weiherhof, Fallrohrhof. Una breve sosta presso la trattoria Weintal ci consente di placare la nostra sete. E via, in marcia attraverso i masi Stein, Fallegg, Runst e Rautner, per fare poi ritorno al nostro punto di partenza.

Malga Zetnalm- Hochwart

Dislivello 1000 m
Tempo di percorrenza 6:30 h
Percorso
Il Nörderberg a Naturno (1.600 m) - malga Zetnalm (1.747m) - vetta dell´Hochwart (2.608 m) - malga Frantschalm (1.835 m)
Apparecchiatura
Si raccomanda di indossare scarponi da trekking alti fino alle caviglie con suola antiscivolo, di equipaggiarsi per proteggersi da pioggia e sole, e di portare un pullover
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto, settembre
Info
Dalla vetta dell´Hochwart si gode di una vista meravigliosa a 360 gradi su Val d´Ultimo, Val d´Adige fino a Bolzano, Val Senales e se il cielo è limpido si vedono anche le Dolomiti.
CartinaCartina del percorso

Si parte con la propria auto alla volta del Nörderberg a Naturno, dove parcheggiamo i nostri mezzi e ci mettiamo in marcia verso la malga Zetnalm (circa 20 min). Da lì inizia la nostra ascesa verso la vetta. Dopo una salita di circa 3 ore conquistiamo la vetta e ci godiamo la vista. Scendendo, passiamo per la malga Frantschalm, ubicata in una splendida posizione; da lì si ritorna alla malga Zetnalm e poi alle auto.

Waalweg di Parcines - Cascata

Dislivello 450 m
Tempo di percorrenza 4:00 h
Percorso
Birkenwald /Parcines (950 m) - Waalweg - Alta Via di Parcines - Prünster (1.196 m) - Cascata
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
marzo, aprile, maggio, settembre, ottobre, novembre
Info
Il Waal di Parcines, uno dei canali di irrigazione più antichi e tradizionali dell´Alto Adige, l´Alta Via di Parcines con una stupenda vista panoramica sulla valle, le cascate di Parcines che, con un´altezza di 97 m, sono le cascate più alte della regione.
CartinaCartina del percorso

Ci si reca in auto al parcheggio dell’ex hotel Birkenwald. Ci incamminiamo subito sulla stradina che scende per circa 15 minuti vicino al cosiddetto Saltenstein, dove il Waalweg effettua una deviazione. Lo costeggiamo su un sentiero piano o leggermente in discesa accanto al corso d’acqua, attraverso latifoglie, fino alla fine del canale. Questo canale d’irrigazione viene ancor oggi (come avviene ormai da secoli) utilizzato per irrigare i frutteti. Inizia ora la salita verso il Niederhaus, percorrendo l’Alta Via che ci conduce a Weiler Tabland, sopra Parcines. Sull'Alta Via ci concediamo una meritata pausa per il pranzo, godendoci nel frattempo la splendida vista a tutto campo. Dall’osteria Prünster a Tablà riprendiamo a marciare nel bosco fino a scendere ai piedi della cascata, accompagnati dal rumoreggiare della massa d’acqua che precipita verso il basso. Qui possiamo ammirare questo imponente gioco creato dall’acqua. Un ultimo tratto lungo il ruscello e ritroviamo le nostre auto.

I Waal sul Sonnenberg a Parcines

Dislivello 200 m
Tempo di percorrenza 2:50 h
Percorso
Rablà (550 m) - Waal di Happichl - Waal di Parcines (750 m) - Parcines (637 m)
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
marzo, aprile, maggio, settembre, ottobre, novembre
Info
Escursione lungo canali di irrigazione conservatisi naturalmente, bella vista su Parcines e dintorni.
CartinaCartina del percorso

Raggiungiamo in auto Rablà, da cui iniziamo la marcia salendo verso il Waal di Happichl, un bel sentiero costeggiante il canale, caduto in disuso, posto sul Sonnenberg in prossimità di Rablà. Lo seguiamo per circa mezz´ora e poi continuiamo a salire imboccando un sentiero largo fino al Waal di Parcines, posto più in alto, anch´esso ancora accessibile e ben conservato. La marcia prosegue scendendo al paese di Parcines, per poi ritornare a Rablà, dove ci aspettano le nostre auto.

Silandro - Ilswaal

Dislivello 339 m
Tempo di percorrenza 3:30 h
Percorso
Silandro (721 m) - Korzes - Ilswaal - Castello Schlandersberg (1.060 m) - Briel Silandro
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
marzo, aprile, maggio, settembre, ottobre, novembre
Info
Escursione lungo arbusti ed alberi che risplendono con le luci autunnali, la chiesetta di S. Egidio è l´ideale per una bella sosta.
CartinaCartina del percorso

Ci rechiamo in auto a Silandro. Dalla Franziskusstrasse di Silandro iniziamo la nostra escursione sul nuovo sentiero vicino alla strada statale, in direzione Korzes. Arrivati alla grande piazza nella parte bassa del paese prendiamo a destra e cominciamo a salire verso i castagneti. Raggiungiamo su un´altura la pittoresca chiesetta di S. Egidio, centro di potere e culto fin dall´antichità. Ritorniamo indietro nel tempo a immaginare i nostri antenati e procediamo quindi la marcia verso Ilswaal, da cui proseguiamo. Al termine dell´Ilswaal si sale ora con diversi tornanti al Schlandersberg, finché non si arriva al "Fisolguat" (1.060 m). Continuiamo a camminare sul sentiero posto ai piedi del Sonnenberg, che ci riporta alle nostre auto.

Silandro - Laces

Dislivello 150 m
Tempo di percorrenza 3:30 h
Percorso
Silandro (721 m) - Vezzano (708 m) - Tiss (circa 670 m) - Laces (639 m)
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
marzo, aprile, maggio, settembre, ottobre, novembre
Info
Bellissime aziende frutticole
CartinaCartina del percorso

Si parte in auto alla volta di Laces, da cui si prende un autobus di linea diretto a Silandro. La nostra escursione ha inizio in direzione Sonnenberg, Silandro. Dapprima si sale fino a circa 100 m sopra il fondovalle. Camminiamo al di sopra di vasti frutteti con un leggero saliscendi del sentiero fino a Vezzano. Da qui, il nostro percorso ci conduce direttamente attraverso le aziende frutticole al pendio soleggiato di Coldrano e di Tiss, passando per il Castello di Coldrano. Si prosegue la marcia ancora per un breve tratto in mezzo ai frutteti fino a Laces, dove si conclude la nostra escursione.

Castel Juval - Waalweg di Senales

Dislivello 40 m
Tempo di percorrenza 1:30 h
Percorso
Dal misterioso Castel Juval (920 m) alla Val Senales (940 m), lungo il Waalweg
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
aprile, maggio, giugno, settembre
Info
Maestosa vista di Castel Juval, interessante la collezione tibetica da visitare all´interno del castello (il castello è chiuso a luglio e agosto, e anche il mercoledì), Waalweg immerso nell´ombra.
CartinaCartina del percorso

Con un autobus turistico si parte da Naturno per arrivare al parcheggio sottostante Castel Juval. Da qui un altro autobus (a pagamento) ci porta all´entrata di Castel Juval sulla sommità della collina. È possibile partecipare ad una visita guidata di un´ora al castello. Si consiglia di ammirare la collezione tibetica, la galleria fotografica dedicata alla montagna e la collezione di maschere. Il Waalweg di Senales, contrassegnato dal n° 3, inizia proprio sopra l´osteria del castello. Da lì si parte seguendo il corso dell´acqua, che scorre talvolta in canali aperti, talvolta in tubazioni. Il sentiero si snoda in gran parte attraverso un ombreggiato bosco di latifoglie e larici. In due punti è previsto l´attraversamento di un pendio ghiaioso. Dopo un´ora e mezza si raggiunge, poco dopo Altrateis, la strada principale di Senales, dove, nelle immediate vicinanze, troviamo la fermata dell´autobus di linea. Chi vuole può tornare ripercorrendo il sentiero in senso inverso.

Alta Via di Naturno - Schwalbennest

Dislivello 80 m
Tempo di percorrenza 1:00 h
Percorso
Escursione sul Sonnenberg, ammirando dall´alto frutteti e vigneti (660 m)
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
marzo, aprile, maggio, settembre, ottobre, novembre
Info
Dallo "Schwalbennest" si gode di una vista maestosa su Naturno
CartinaCartina del percorso

Si parte direttamente dalla chiesa parrocchiale di S. Zeno, passando per il "großer Graben" (grande fossato) fino ai campi da tennis, da qui si sale a sinistra lungo la strada asfaltata contrassegnata dal cartello n° 10. Dopo alcuni minuti, la strada svolta ampiamente a destra, noi prendiamo a sinistra, seguendo il cartello "Schwalbennest, Höhenweg". Si passa davanti al tradizionale Pichlhof e si segue la strada attraverso i vigneti fino al Mauerbaumhof. Nel granaio di questo maso si può ammirare un antico "Torggel" (grosso torchio di legno a vite, per pressare l´uva). Subito dietro troviamo lo Schwalbennest (trattoria), da cui si gode di una stupenda vista su Naturno. Si segue ora il sentiero nel bosco (Alta Via) in discesa, che sbocca poco dopo nel sentiero didattico sulla natura "Sonnenberg", dove si trovano cartelli che ci guidano alla scoperta della particolare vegetazione del Sonnenberg. Si raggiunge presto una strada secondaria asfaltata, che si segue in discesa fino all´imbocco della strada principale. Si percorre un tratto di circa 100 metri parallelo alla strada principale in direzione Naturno e si svolta poi nella Kugelgasse. Passiamo davanti a frutteti e dietro all´hotel Fungashof e raggiungiamo velocemente il nostro punto di partenza.

Alta Via: S. Martino - Castello Schlandersberg

Dislivello 200 m
Tempo di percorrenza 4:00 h
Percorso
S. Martino al Monte (1.740 m) - Castello Schlandersberg (1.060 m)
Apparecchiatura
Scarponi da montagna alti, protezione contro pioggia e/o sole, pullover, bastoni telescopici
Mesi delle escursioni
maggio, giugno, luglio, agosto, settembre
Info
Maestoso panorama sull´alta Val Venosta, Val Martello e sul gruppo orientale dell´Ortles, l´escursione si snoda attraverso prati di malghe e lungo masi alpini.
CartinaCartina del percorso

Ci si reca con la propria auto alla stazione a valle della funivia di Laces, che ci porta su al paesino di S. Martino, da cui si gode già di una vista meravigliosa fino all´alta Val Venosta, alla Val Martello e al gruppo orientale dell´Ortles. Seguiamo per un tratto la strada forestale fino al maso di Egg, che sembra appeso al ripido pendio come un nido di rondini. Un sentiero ci porta ora ad attraversare prati di malghe e passiamo davanti ai masi alpini caduti in rovina di Laggar e Zuckbichl. Il panorama è davvero stupefacente. Scendiamo ora verso il Rio Valler e raggiungiamo presto il maso Tappein, sopra Silandro. Una strada forestale ed in parte un sentiero ci portano già fino alla nostra meta: la trattoria Fisolgut vicino a Castello Schlandersberg. Dopo essere scesi ulteriormente, arriviamo a Silandro, da dove ritorniamo a Laces con un autobus di linea.

Escursione lungo il Waal sopra Merano

Dislivello 100 m
Tempo di percorrenza 2:00 h
Percorso
Tel - Waalweg di Marlengo - Marlengo - Tel
Apparecchiatura
Si consiglia di indossare scarpe con suola di gomma intagliata e una leggera giacca impermeabile
Mesi delle escursioni
aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre
Info
Vista su Merano, "percorso avventura" in mezzo al bosco.
CartinaCartina del percorso

Punto di partenza della nostra escursione è Tel. Ci incamminiamo direttamente lungo il Waalweg di Marengo (il Waal più lungo dell´Alto Adige), fino a raggiungere la località di Marengo. Durante il percorso si gode di una stupenda vista sulla conca di Merano. Un breve tratto del sentiero è predisposto come "percorso avventura" nel bosco. Ci concediamo una sosta presso la trattoria Waldschenke sopra Marengo e ripercorriamo il Waalweg in senso opposto.

Sentiero Wallburgweg

Dislivello 150 m
Tempo di percorrenza 1:45 h
Percorso
Tradizionale Waalweg sopra Naturno, dallo Schwalbennest fino al Wiedenplatzer Keller
Apparecchiatura
Si consiglia di indossare scarpe con suola di gomma intagliata e una leggera giacca impermeabile
Mesi delle escursioni
aprile, maggio, settembre, ottobre, novembre
Info
Facile escursione che si snoda attraverso castagneti e boschi di roverelle, in parte lungo i gorgoglianti canali di irrigazione
CartinaCartina del percorso

Si parte direttamente dalla chiesa parrocchiale di S. Zeno, passando per il "großer Graben" (grande fossato) fino ai campi da tennis, da qui si sale a sinistra lungo la strada asfaltata contrassegnata dal cartello n° 10. Dopo alcuni minuti la strada svolta ampiamente a destra, noi prendiamo a sinistra, seguendo il cartello "Schwalbennest, Höhenweg". Si passa davanti al tradizionale Pichlhof e si segue la strada che si snoda attraverso i vigneti fino al Mauerbaumhof. Subito dietro troviamo lo Schwalbennest (trattoria), da cui si gode di una stupenda vista su Naturno. Oltrepassato lo Schwalbennest, si comincia a salire, seguendo il cartello Wallburgweg. Il nome di questo sentiero deriva dal nome originale delle roccaforti (Wallburg) dei Reti (le popolazioni indigene del Tirolo), che si trovavano tempi addietro su questo pendio soleggiato. Dopo 15 minuti si raggiunge il Wallburgweg, che ci conduce proprio verso Merano. Dopo circa mezz´ora troviamo il cartello "Wiedenplatzer Keller" e ne seguiamo le indicazioni, scendendo. Passiamo davanti al Wiedenplatzer Keller (trattoria), continuando a scendere fino ad imboccare il sentiero panoramico n° 91, che seguiamo in direzione Naturno fino a ritornare ai campi da tennis Nischlhof. Poi attraversiamo il grande fossato e raggiungiamo il nostro punto di partenza.

Lago della valle Zirmtal

Dislivello 800 m
Tempo di percorrenza 4:30 h
Percorso
Kalthaus (1.340 m) - Lago della valle Zirmtal (2.114 m) - Malga Marzon (1.600 m) - Kalthaus
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto, settembre
CartinaCartina del percorso

Si parte insieme con le auto in direzione Ciardes, fino a un parcheggio sottostante la malga Marzon, dove lasciamo le nostre auto e iniziamo l´escursione. L´itinerario ci conduce attraverso soffici prati di malghe e poi attraverso il bosco ombreggiato, fino ad arrivare al suo limite. Durante il percorso ammireremo sicuramente una miriade di rododendri in fiore (a giugno). Raggiunto il limite del bosco dobbiamo raccogliere le energie per un´ultima salitina, al termine della quale il lago della valle Zirmtal (2.144 m) ci appare in tutta la sua magica bellezza, quasi come se non si fosse mai risvegliato dal suo mondo fantastico. Ci concediamo una sosta presso la malga di Zirmtal. Dopo esserci ben rifocillati prendiamo la via del ritorno, che ci conduce alla malga Marzon, dove chi lo desidera può effettuare un´altra sosta. Dopo una breve pausa ci rimettiamo in marcia verso le nostre auto.

Versante posteriore della Val Martello

Dislivello 300 m
Tempo di percorrenza 3:00 h
Percorso
Rifugio Genziana (2.051 m) - Rifugio Nino Corsi (2.265 m) - Rifugio Genziana
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto
Info
Vista maestosa sulle montagne e sui ghiacciai del versante posteriore della Val Martello, Parco Nazionale dello Stelvio.

Partiamo con le nostre auto alla volta della Val Martello, fino alla fine del lago Zufritt, salendo poi al Rifugio Genziana, posto ad un´altitudine di 2.051 m. Lasciamo le nostre auto al parcheggio a pagamento. Iniziamo da questo punto la nostra marcia in direzione dell´ex hotel Paradies e seguiamo il sentiero n° 12 fino al vecchio muro di pietra. Dal muro di pietra si sale ancora un poco fino al rifugio Nino Corsi (2.265 m). Ci concediamo la nostra pausa su una simpatica piazzola, godendoci nel frattempo la vista maestosa sulle montagne e sui ghiacciai del versante posteriore della Val Martello. Trovandoci nel Parco Nazionale dello Stelvio, potremmo con ogni probabilità anche incrociare caprioli e camosci. Ripartiamo dal rifugio Nino Corsi, per ritornare tranquillamente al rifugio Genziana e quindi al nostro punto di partenza.

Tel - Waalweg di Lagundo

Dislivello 100 m
Tempo di percorrenza 3:00 h
Percorso
Tel (500 m)- Waalweg di Plars - Castel Tirolo (560 m) - Castel Thurnstein- Waalweg di Lagundo - Tel
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
marzo, aprile, settembre, ottobre, novembre
Info
Facile escursione lungo i sentieri che costeggiano le rogge con una bella vista su Merano.
CartinaCartina del percorso

Partiamo con le nostre auto alla volta di Tel, da cui iniziamo la nostra escursione camminando lungo il Waalweg di Plars e il sentiero Ochsentodweg, che ci portano a Castel Tirolo. In una bella piazzola ci concediamo la nostra pausa per il pranzo (a spese dell´albergo), godendoci la vista meravigliosa sulla città di Merano e fino in Val d´Adige. Dopo esserci ben rifocillati ed aver raccolto tutte le nostre energie ci rimettiamo in cammino sulla via del ritorno. Scendiamo passando davanti a Castel Thurnstein e raggiungiamo presto il Waalweg di Lagundo, che ci riporta poi al Waalweg di Plars e fino a Tel.

Kreuzbrünnl - Malga Zetnalm - malga Frantschalm

Dislivello 250 m
Tempo di percorrenza 2:30 h
Percorso
Escursione tra le malghe: dalla malga Zetnalm (1.747 m) alla malga Frantschalm (1.835 m) sul Nörderberg in prossimità di Naturno
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto, settembre
Info
Facile escursione che si snoda attraverso boschi di conifere, sosta presso malghe tradizionali. A partire dal 20 giugno circa e fino a metà luglio a quest´altitudine si possono ammirare i rododendri in fiore!
CartinaCartina del percorso

Si parte in auto alla volta del campo di calcio di Naturno, si segue la Nörderbergstraße fino al cartello di Stop del parcheggio presso "Kreuzbrünnl" (1.600 m), il viaggio dura circa 20 minuti. Da questo punto seguiamo il cartello 5A in direzione malga Altalm (Zetnalm). La prima parte del sentiero (circa 20 minuti) è leggermente in salita. Si raggiunge poi la tradizionale malga Zetnalm (ancora coltivata), che dispone di una splendida terrazza esposta al sole. Si segue da lì il sentiero A in direzione Mausloch-Alm (malga Frantschalm). Per i primi 20 minuti, il sentiero è leggermente in salita, dopodiché scende dolcemente, sempre immerso in ombreggiati boschi di conifere. Dopo un cammino di 45 minuti si arriva alla malga Frantschalm (ancora coltivata). Da questo punto si segue il sentiero di ghiaia verso il parcheggio.

Malga Marzon - Jägerhütte - Malga Mahdalm

Dislivello 250 m
Tempo di percorrenza 2:30 h
Percorso
Segheria di Montefranco (circa 1.470 m) - Malga Marzon (circa 1.600 m) - Jägerhütte (circa 1.720 m) - Malga Mahdalm (circa 1.700 m) - Segheria di Montefranco (circa 1.470 m)
Apparecchiatura
Si consiglia di indossare scarpe con suola di gomma intagliata e una leggera giacca impermeabile
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto, settembre
Info
Escursione ideale per qualsiasi livello di forma fisica! Tocca una moltitudine di malghe grandi e piccole sul Nörderberg in Val Venosta, malghe tradizionali, passaggio attraverso boschi di conifere.
CartinaCartina del percorso

Partiamo in auto alla volta di Weiler Freiberg sopra Castelbello e arriviamo fino al parcheggio della segheria di Montefranco. Percorrendo il largo sentiero della malga, dopo circa 30 minuti raggiungiamo la Malga Marzon, da dove inizia il sentiero dello Jägersteig, che, quasi pianeggiante, ci conduce attraverso il bosco, fino alla Jagdhütte e poi alla malga Mahdalm. Arrivati sul bel prato della malga, da cui si gode di una vista stupenda sul Sonnenberg e dietro sulle alte vette delle Alpi Venoste, ci concediamo una bella sosta per il pranzo. Poi ci incamminiamo lungo una breve ma ripida discesa, che ci riporta alle auto.

Itinerario di malga e trattamenti "Kneipp" sul Monte Tramontana

Dislivello 250 m
Tempo di percorrenza 2:30 h
Percorso
Naturno (554 m) - "Kreuzbrünnl" (1.580 m) - Malga "Zetn Alm" (1.800 m) - Malga "Frantsch Alm" (Mausloch Alm 1.835 m) - Malga di Tablà (1.758 m) - Bivio al parcheggio - Parcheggio "Kreuzbrünnl" - Naturno
Apparecchiatura
Si consiglia di indossare scarpe con suola di gomma intagliata e una leggera giacca impermeabile
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre
Info
Ristori: Malga "Zetn Alm", Malga "Frantsch Alm", Malga di Tablà
CartinaCartina del percorso

Con l´automobile ci si porta al Monte Tramontana all´altezza del parcheggio "Kreuzbrünnl". Di lì si sale lungo il sentiero nr. 5A all´idilliaca Malga "Zetn Alm" per poi proseguire lungo il sentiero di malga A alla volta della Malga "Frantsch Alm" e quindi della Malga di Tablà. Il nostro consiglio per il vostro benessere: approfittate della tante fontane di malga che incontrerete su quest´itinerario per trasformarlo in un percorso di salute Kneipp, in particolare per trattamenti su viso e arti superiori, mentre potrete immergere le vostre gambe nelle acque cristalline dei tanti ruscelli alpini che incontrerete fra una malga e l´altra. Oltre ai panorami da favola coglierete così l´occasione per regalarvi un´oasi di benessere tutta al naturale! Dalla Malga di Tablà si ripercorre il sentiero di malga fino alla Malga "Frantsch Alm", per poi discendere lungo la strada forestale al parcheggio di partenza. Il parcheggio "Kreuzbrünnl" è raggiungibile anche a piedi in 2 ore e mezzo ca. da Naturno sul sentiero nr. 30.

Alla conquista di una vetta: la Guardia Alta/Naturnser Hochwart a 2.608 m

Dislivello 1000 m
Tempo di percorrenza 5:30 h
Percorso
Parcheggio "Kreuzbrünnl" (1.580 m) - Malga di Naturno (1.910 m) - Gioco Alto/Naturnser Hochjoch (2.443 m) - Guardia Alta di Naturno/Naturnser Hochwart (2.608 m) - Malga "Frantsch Alm" (Mausloch Alm 1.835 m) - Parcheggio "Kreuzbrünnl"
Apparecchiatura
Si consiglia di indossare scarpe con suola di gomma intagliata e una leggera giacca impermeabile
Mesi delle escursioni
giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre
Info
Ristori: Malga di Naturno, Malga "Frantsch Alm"
CartinaCartina del percorso

Con l´automobile ci portiamo sul Monte Tramontana all´altezza del parcheggio "Kreuzbrünnl". Una volta saliti alla Malga di Naturno seguendo il sentiero nr. 30, si prosegue lungo il sentiero 9B e 9 in direzione Gioco Alto/Naturnser Hochjoch, per giungere infine alla Guardia Alta di Naturno/Naturnser Hochwart. Strada facendo ci stuzzica già l´idea di cosa ci aspetterà giunti in cima: uno spettacolo d´alta quota a 360°, dalle Alpi delle "Ötztaler Alpen" (tratto venostano) al Gruppo dell´Ortles fino alle Dolomiti. Non c´è ricompensa migliore per qualche ora di sana fatica! Di ritorno si discende passando dall´idilliaca Malga "Frantsch Alm" seguendo il segnavia 5, per ritornare infine al parcheggio "Kreuzbrünnl". La Guardia Alta è raggiungibile anche a piedi in 6 ore circa, partendo da Naturno, zona Campo Sportivo, e poi seguendo il sentiero nr. 5.

Sentiero "Rittersteig"

Dislivello 30 m
Tempo di percorrenza 2:30 h
Percorso
Naturno (554 m) - Campo Sportivo - Sentiero "Rittersteig" - Plaus (519 m) - Naturno
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre, dicembre
Info
Ristori: "Sporttreff" Saturno, Ristoro "Waldheim", a Plaus
CartinaCartina del percorso

Partendo dal centro di Naturno si percorre la via Stazione e, passando dal Campo Sportivo, si giunge all´attacco del "Sentiero della Meditazione". Da lì si segue il segnavia 1 e, percorrendo quindi il sentiero "Rittersteig", si arriva al ristoro "Waldheim" presso il Castel Taranto/Schloss Dornsberg per poi attraversare la valle "Hilbertal" fino a giungere al percorso di benessere "Alpine-Well-Fit-Parcours" di Plaus. Attrezzato con 5 nuove stazioni di relax e benessere, questo percorso offre al visitatore una buona opportunità per ricaricare le "pile" e concedersi una pausa "attiva" per il benessere del proprio fisico. Una volta "ricaricati" si riprende il cammino lungo il sentiero "Gröbenweg" per giungere infine al centro dell´abitato di Plaus. È qui che il visitatore dovrà soffermarsi sui muri del cimitero con le riproduzioni dell´artista locale Luis Stephan Stecher ispirantisi al "Totentanz" (lett. "ballo dei morti"), unico nel suo genere con le sue 18 scene pregnanti grazie ai colori seducenti ed ai motti dialettali che le caratterizzano. Da Plaus si ritorna infine a Naturno seguendo comodamente l´argine dell´Adige.

Di maso in maso sul Monte Tramontana

Dislivello 700 m
Tempo di percorrenza 5:00 h
Percorso
Sentiero della Meditazione/"Jesus Besinnungsweg" - Maso "Unterschwarzplatz" (774 m) - Maso "Platzgumm" (1.256 m) - Maso "Öberst" (1.166 m) - Maso "Platt" - Maso "Zischg" (1.121 m) - Maso "Plon" (1.041 m) - Maso "Steil" (986 m) - Ristoro "Waldheim" (555 m) - Sentiero "Rittersteig" - Naturno (554 m)
Apparecchiatura
Scarponi da montagna alti, protezione contro pioggia e/o sole, pullover, bastoni telescopici
Mesi delle escursioni
maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre
Info
Ristori: Unterschwarzplatz, Platzgumm, Öberst, Platt, Waldheim
CartinaCartina del percorso

Partendo dal Campo Sportivo di Naturno si percorre il Sentiero della Meditazione/"Jesus Besinnungsweg" alla volta del Maso "Unterschwarzplatz Hof" nel bosco fitto ed ombroso del Monte Tramontana; da lì si prende il sentiero nr. 5 per il Maso "Platzgumm". Magnifica è la vista che si schiude al visitatore dai masi del Monte Tramontana: dalle geometrie dei frutteti a valle alla vegetazione steppica del Monte Sole di Naturno sul versante opposto, contrapposizioni volute dalla mano dell´uomo, il cosiddetto "giardiniere del paesaggio", come comunemente viene definito il contadino di montagna dell´Alto Adige. Il "paesaggio culturale" dell´Alto Adige deve così in gran parte la sua integrità tradizionale e la sua tipicità alla dedizione ed alle cure che da generazioni i contadini di montagna gli riservano grazie alla sapiente gestione dei loro masi. Dal Maso "Platzgumm" si percorre quindi la strada d´accesso fino a raggiungere il segnavia 30, seguendo il quale in discesa si arriva ai masi "Öberst" e "Platt". Si prosegue verso est seguendo il sentiero 16B alla volta dei masi "Zischg", "Plon" e "Steil". Di lì si imbocca quindi il sentiero ripido nr. 13 che discende al ristoro "Waldheim" per poi percorrere il sentiero "Rittersteig" di ritorno al paese di Naturno. È senz´altro possibile accorciare l´itinerario, scendendo a valle una volta giunti ai masi "Unterschwarzplatz", "Platzgumm" o "Platt".

I sentieri delle rogge di Ciardes e di Stava "Tscharser Waalweg" e "Stabener Waalweg"

Dislivello 400 m
Tempo di percorrenza 4:00 h
Percorso
Ciardes (625 m) - roggia "Tscharser Waalweg" - Maso "Sonnenhof" (830 m) - Castel Juval (900 m) - Maso "Sonnenhof" - roggia "Stabener Waal" - Ciardes
Apparecchiatura
Non è necessario un equipaggiamento particolare
Mesi delle escursioni
gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre, dicembre
Info
Ristori: Maso "Sonnenhof, locanda "Schlosswirt", locanda "Himmelreich", a Ciardes
CartinaCartina del percorso

Con l´autobus di linea ci si porta alla fermata di Ciardes; da lì si imbocca il sentiero nr. 3 che dà sul sentiero della roggia "Tscharser Waalweg", seguendo il quale si giunge al maso "Sonnenhof". Di qui si diparte il sentiero nr. 1A per il Castel Juval, la residenza estiva dello scalatore estremo Reinhold Messner, che ospita un´ampia collezione di cimeli del Tibet, una galleria di quadri d´ambiente alpino, una collezione di maschere dai 4 continenti, una cantina allestita con gli equipaggiamenti originali delle spedizioni estreme e tante altre curiosità davvero degne di una visita! Percorrendo la strada asfaltata d´accesso ai masi si scende alla locanda "Schlosswirt", sotto Castel Juval, che attende i suoi ospiti con l´ampia sala mansardata sormontata dal Parlamento "Yao" degli dei, una preziosa collezione di immagini tibetane, l´accogliente "stube" contadina tradizionale e la piccola cantina ricavata nella roccia. Ritemprati dalla sosta al "Schlosswirt" si sale al sentiero della roggia "Tscharser Waalweg", seguendo il quale si giunge al maso "Sonnenhof". Da qui si prende il sentiero nr. 1 che scende fino all´attacco del sentiero della roggia "Stabener Waal", percorrendo il quale si raggiunge il caseggiato di Vallerosta/Falzrohr, passando quindi dalla locanda "Himmelreich" si ritorna a Ciardes.

In vetta alla Croda del Clivio/Kirchbachspitze (2.951 m)

Dislivello 1650 m
Tempo di percorrenza 9:50 h
Percorso
Naturno (554 m) - Maso "Unterstell" (1.282 m) - Maso "Patleid" (1.386 m) - Maso "Lint" (1.464 m) - Maso "Dick" (1.706 m) - Malga "Dickeralm" (2.060 m) - Malga "Obere Moaralm" (2095 m) - Croda del Clivio/Kirchbachspitze (2951 m) e ritorno
Apparecchiatura
Scarponi da montagna alti, protezione contro pioggia e/o sole, pullover, bastoni telescopici
Mesi delle escursioni
maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre
Info
Ristori: Maso "Unterstell", Maso "Patleid", Maso "Lint", Maso "Dick", Malga "Dicker Alm", Malga "Obere Moaralm"
CartinaCartina del percorso

Con la funivia Monte Sole/Sonnenberg si sale al Maso "Unterstell". Da qui si segue il sentiero 10A e 10, passando per i masi "Patleid", "Lint" e "Dick" alla volta della malga "Dickeralm" e della malga "Obere Moaralm". Da qui avanti sempre lungo il sentiero nr. 10 che conduce diritto in vetta alla Croda del Clivio/Kirchbachspitze, dove ci aspetta una vista da sogno sui monti del circondario e sulle terrazze solatie dei suggestivi masi e malghe che ripercorreremo sulla strada del ritorno. Nella discesa a valle è d´obbligo una fermata in uno dei tanti ristori disseminati sul percorso o una sosta meditativa alla luce del tramonto sul Monte Sole di Naturno. Raggiunta la vetta è anche possibile discendere in 4 ore e mezzo ca. direttamente a Naturno lungo il sentiero nr. 6, toccando i masi di Senaz/Schnatz e Fossa/Grub; questa variante è decisamente più ripida e faticosa.

Questo sito utilizza dei cookies per scopi funzionali e analitici. Per saperne di più si prega di leggere le nostre disposizioni relative ai cookies. Utilizzando questo sito web l'utente dichiara il proprio consenso a tali disposizioni.